Maschinenfabrik Berthold Hermle AGMaschinenfabrik Berthold Hermle AG

From one to another!
User reports

A OGNI OLEODOTTO E GASDOTTO IL SUO PIG.

01.04.2020

ROSEN sviluppa apparecchi di ispezione per gasdotti e oleodotti.

Elementi di tenuta diversi consentono al pig di ispezione di attraversare gasdotti e oleodotti di diametri differenti.

L'obiettivo dell'investimento nei quattro centri di lavorazione C 42 U di Hermle con una soluzione di automazione robotizzata era una produzione interna all'azienda più veloce e flessibile. L'impianto convinse e infatti tre anni dopo Hermle ebbe l'onore di installare nuovamente la stessa combinazione.

"In fin dei conti per noi quello che conta sono i dati", spiega Nico Goolkate, Alternative Manager Shop Floor Machining alla ROSEN Technology and Research Center GmbH. Per dati si intendono i dati di misurazione raccolti dai pig, ossia apparecchi di ispezione dalla tecnica estremamente complessa. Tali strumenti rappresentano il settore commerciale principale del gruppo ROSEN e vengono svi­luppati e prodotti pressoché al 100% nella sede principale di Lingen (Ems), in Germania. L'azienda a conduzione familiare fu fondata nel 1981. Oggi Rosen è presente in più di 120 Paesi con 3.300 colla­boratori e sviluppa soluzioni per l'ispezione di oleodotti e gasdotti e strumenti di misura appositi.

 

A breve altri quattro C 42 U verranno connessi tra loro con il sistema robotizzato RS 2 L.

SFIDA: PRODUZIONE PIÙ VELOCE E PIÙ FLESSIBILE

"Al momento l'autonomia produttiva è compresa tra l'85 e il 90 per­cento", spiega Johannes Bolmer viceresponsabile di produzione. Un contributo importante viene dato dai centri di lavorazione a 5 assi della Hermle AG con automazione adattata. Nel 2016 la situazione era un po' diversa: "Ci trovavamo ad affrontare il dilemma di dover aumentare la produzione a parità di personale. Contemporanea­mente i processi produttivi dovevano diventare più rapidi e più flessibili." Infatti i pig sono produzioni singole. Tuttavia, sia i ricambi che i nuovi apparecchi di ispezione dovevano essere disponibili in tempi brevi. La produzione usata fino a quel momento con le mac­chine indipendenti a disposizione – tra cui anche una C 20 di Her­mle – era sì all'altezza degli elevati requisiti di qualità e di preci­sione, ma consentiva solo capacità limitate.

da sinistra a destra Andreas Härtter (HPV Hermle Vertriebs GmbH) con Michael Schnittker (Process Professional FTY), Daniel Geers (Teamlead Automation), Nico Goolkate
(Alternative Manager Shop Floor Machining) e Johannes Bolmer (Process Professional) della ROSEN Technology and Research Center GmbH.

"Ad una fiera Hermle presentò le sue soluzioni di automazione. Que­sto momento coincise con la nostra ricerca", si ricorda Goolkate. Ecco quello che convinse lui e il suo team: spesso i produttori di macchine fresatrici acquistano le soluzioni di automazione da terzi, di conseguenza il sistema non potrà essere coerente. "Al contrario Hermle come fornitore completo risponde esattamente alle nostre esigenze: tutto proviene da un'unica fonte e quindi possiamo con­tare su un'assistenza costante e competente, dall'inizio alla fine", sottolinea il responsabile di produzione. "A suo tempo Hermle ci propose esattamente quello di cui avevamo bisogno."

Ossia nel 2016 quattro centri di lavorazione a 5 assi del tipo C 42 U, connessi con il sistema robotizzato RS 2-L a formare una cella di produzione flessibile completamente integrata. La soluzione software Soflex rileva i dati operativi della macchina, organizza la messa a disposizione dei mezzi d'esercizio, esegue la pianificazione di precisione e gestisce gli ordini. Il programma comunica sia con le macchine di lavorazione che con il sistema CAD/CAM e ERP dell'a­zienda.

DA QUATTRO A OTTO

Con l'automazione, ROSEN puntava a triplicare la produzione. Que­sta aspettativa fu superata, di conseguenza i responsabili proget­tarono la fase di espansione successiva – altri quattro C 42 U con sistema robotizzato RS 2-L e scaffale a torre. Rilevanti furono an­che la precisione e la qualità estremamente elevate dei pezzi fresati e la collaborazione con il produttore della macchina. "Hermle ci prende sempre sul serio e il suo servizio competente è intervenuto ogni volta repentinamente", elogia il responsabile di produzione.

Oggi il processo è semplicemente perfetto: l'idea creativa nasce in stretta collaborazione con il centro di innovazione e con il reparto produzione. Il progetto viene trasmesso alle macchine Hermle tra­mite programmazione CAD/CAM. Il giorno successivo il compo­nente ordinato per il pig è pronto garantendo un funzionamento dell'impianto impeccabile ed efficiente, senza interruzioni.

up
arrow up